+39 3442982358 info@infrop.it

Docenti Interni

Dott. Luca Deidda

I rigori li sbaglia solo chi ha il coraggio di tirarli

Diego Armando Maradona, 1986

Il filo conduttore della mia vita è da sempre stato la passione.
In seguito ad un grave infortunio, mi sono dovuto arrendere all’evidenza che il mio grande amore, “il calcio”, sarebbe rimasto per sempre solo un sogno. Grazie all’abnegazione e alla caparbietà che mi contraddistinguono ho ripreso gli studi, convinto che come nel calcio, sarei riuscito a raggiungere i massimi livelli.
Mi sono prefissato fin dal principio obiettivi ambiziosi, spinto dalla convinzione che “volere è potere”.
Prima del mio trentesimo compleanno avevo già conseguito la laurea in ambito sportivo e riabilitativo, la specialità, diversi corsi di formazione e iniziato il mio percorso in medicina osteopatica.
Ma la mia fame di sapere non si placava: la mia duplice condizione come allievo ai corsi che frequentavo e come docente a quelli che tenevo presso l’Università, mi inducevano a non smettere di studiare.
Crescendo, il desiderio di primeggiare come riscatto dal fallimento calcistico ha lentamente lasciato lo spazio all’amore per la conoscenza finalizzata all’insegnamento Dentro di me si è fatto strada il desiderio di cambiare le regole dell’insegnamento: scontrandomi con la cruda realtà che mi ha fatto comprendere quanto fosse impossibile raggiungere tale obiettivo in ambito universitario, ho deciso di creare un mio istituto circondandomi di tutti quegli allievi, ora diventati professionisti, che hanno creduto in me, nei miei metodi e nei miei insegnamenti “di vita”. L’obiettivo del nostro Istituto è raggiungere una formazione sanitaria di massimo livello nell’ambito delle discipline riabilitative, delle scienze motorie e dell’osteopatia. Mettiamo al centro la didattica e la passione per l’insegnamento, rivolta allo studente e al professionista che credano fermamente nella formazione continuativa, non solo per le maggiori richieste normative di aggiornamento, bensì per mantenere elevati standard di qualità verso i propri pazienti.
Nonostante l’impegno profuso verso l’Istituto nella mia vita continuano a trovare posto le mie grandi passioni: lo sport, la musica e la famiglia.

Dott. René Mario Cavilli

Dott. René Mario Cavilli

Che lo vogliamo o no, siamo i creatori e gli sperimentatori della realtà che stiamo vivendo

M.Forza 

Vedo la vita terrena come un percorso evolutivo della nostra anima. Giornalmente ci troviamo di fronte a nuove esperienze ed a scelte che più o meno ci preoccupano. Quale sarà la scelta giusta? ….e quale quella sbagliata? E’ sempre difficile trovare la risposta, ma soprattutto perché per poter rispondere dovremmo prima farci una seconda domanda: cerco la scelta giusta in relazione a quale obiettivo?

La vita, ad oggi, mi ha insegnato che quelle che per il mondo esterno furono mie scelte sbagliate si rivelarono le scelte migliori per la mia evoluzione personale. Ho imparato a non scendere mai a conclusioni, giudizi ed ad aprirmi alla natura che ci circonda. Si, alla natura che ci circonda, perché noi siamo parte integrante della stessa, così come ogni nostra singola cellula è parte integrante del nostro corpo.”

Dott. Stefano Rubis

Dott. Stefano Rubis

A volte è meglio tacere e sembrare stupidi che aprir bocca e togliere ogni dubbio.

Oscar Wilde

Non è mai facile presentare se stessi. La percezione del proprio sé difficilmente coincide con l’immagine e l’idea che gli altri hanno di noi stessi. Non siamo solo ciò che facciamo e verbalizziamo e nemmeno ciò che esprimiamo con il linguaggio corporeo. Siamo soprattutto pensieri ed emozioni, molti dei quali sconosciuti alle persone che quotidianamente incontriamo. Certamente posso raccontare di cosa mi occupo, che per fortuna coincide con ciò che mi appassiona (una fortuna rara e cosa non da poco!): l’anatomia e la fisiologia, la loro interpretazione e le loro leggi.

Ho deciso di occuparmi di Osteopatia perché, attraverso tecniche manuali, consente di interagire coi suoi sistemi intelligenti e complessi per ottenere una risposta, un effetto desiderato (o per lo meno sperato!) e ritengo che questo mondo non possa che appassionare, incuriosire, meravigliare. Amo la curiosità, la mia e quella che scorgo negli altri. Ritengo sia ingrediente essenziale per vivere appieno e far nascere passioni. Amo i bambini, e non perché rappresentano la verità (le bugie sanno improvvisarle benissimo) ma perché rappresentano la natura: bellezza, spontaneità e complessità.

Raffaella Rolando

Raffaella Rolando

La quercia chiese al mandorlo. “Parlami di Dio!” e il mandorlo fiorì

Vivo con Passione! Seguo i miei Sogni e sostengo gli altri a fare lo stesso! Pratico Amore, Umiltà, Integrità e Rispetto, onoro le mie parole e promesse con azioni e risultati!

Dott. Matteo Ercole

Dott. Matteo Ercole

Due sono i giorni più importanti della tua vita,
quando nasci e quando scopri il perché.

Mark Twain

Avere il privilegio di poter coltivare le proprie passioni, trasformandole in lavoro e potersi realizzare anche attraverso i propri hobby, consente di raggiungere un equilibrio personale fondamentale, soprattutto se l’obiettivo è poter trasmettere la medesima tranquillità alle persone con interagiamo quotidianamente. Nella vita come in pista contano solo l’onestà, il rispetto per le regole e per gli altri e l’abnegazione in ciò che si fa, per poter ottenere sempre il massimo. Non sopporto i doppiogiochisti e le falsità.

Dott.ssa Katia Sanvito

Dott.ssa Katia Sanvito

Non arrenderti mai! neanche quando al fatica si fa sentire, neanche quando il piede inciampa, neanche quando la delusione ti avvilisce, stringi i pugni sorridi e ricomincia.

Fin da bambina ho dedicato gran parte del mio tempo libero all’attività ludico sportive; delle varie attività quella che più mi ha appassionato è stata la pallavolo che ho praticato a livello agonistico per più di venti anni.
Da adulta, la passione per lo sport è diventata la mia professione.
Per lungo tempo, mi sono occupata di attività fisica sportiva e di wellness in vari centri sportivi dopo il conseguimento della laurea in scienze motorie. Progressivamente, il mio interesse principale è diventato il movimento legato al recupero funzionale, che mi ha portato a conoscere l’osteopatia e a praticarla con passione e professionalità.
L’arte osteopatica mi permette ogni giorno di “risvegliare” il movimento perduto per il mantenimento della salute, attraverso un’armoniosa integrazione di corpo, mente, spirito.

Dott.ssa Emiliana Maddaloni

Dott.ssa Emiliana Maddaloni

Quando sei in una squadra, quando vivi in un ambiente, “quella” è la tua maglia e cerchi sempre e comunque di onorarla.

Roberto Baggio

Penso che per ognuno di noi vi sia un filo conduttore che, nel bene e nel male, ci guidi lungo la nostra vita. Nel mio caso l’amore per lo sport, visto come evasione e condivisione, nel tempo si è sposato con il desiderio di “creare” benessere. Le scelte di studio universitario e non, che ho compiuto in questi anni, si sono susseguite come semplice desiderio di acquisire più conoscenza nel settore medico sportivo e riabilitativo. Fondamentale l’incontro con il dott. Luca Deidda, divenuto poi mio marito, con il quale ho condiviso non solo esperienze universitarie e professionali, ma anche di vita insieme. Oggi una delle mia mission è la formazione, perché grazie ai miei studi ho compreso quanto si debba ancora fare sul piano organizzativo e formativo didattico in Italia, motivo per il quale sto accompagnando il nostro Direttore nella crescita dell’Istituto di Formazione e Ricerca in Osteopatia e Posturologia (INFROP). Nel contempo sto realizzando un progetto sul territorio per avvicinare la popolazione all’attività fisica vista come raggiungimento del benessere psico – fisico. Nonostante gli impegni familiari e lavorativi non ho mai smesso di aggiornarmi e di studiare convinta che l’esempio generi stimoli positivi per tutti coloro che seguo come professionista.

 

Dott. Davide Bacco

Dott. Davide Bacco

Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre ma nell’avere nuovi occhi

Proust

Mi piace cercare, sperimentare, provare. Sono alla continua ricerca di ciò che può sorprendermi. Amo immensamente viaggiare, viaggiare in sella alla mia bici. Amo non sapere dove dormirò, amo non sapere chi conoscerò, amo non sapere dove e quando e se arriverò! Nel lavoro bilancio tutto questo, sono concreto, preciso, puntuale, efficiente. Le frecce del mio arco sono le mie mani, la mia testa e la capacità di ascoltare.

Dott.ssa Antonella Mancin

Dott.ssa Antonella Mancin

Il bene che fai agli altri è bene che fai a te stesso

Da sempre in “movimento”, ho trasformato la mia passione per lo sport, l’allenamento e la salute in una vera professione.
Mi occupo da anni di chinesiologia, ginnastica posturale, recupero funzionale ed osteopatia, con l’intento di aiutare bambini, adulti, anziani e sportivi a ritrovare ciò che hanno perduto: equilibrio, forza, mobilità articolare, autonomia, serenità. In sintesi, “il controllo del proprio corpo”. Amo lavorare in equipe, collaborare, insegnare. perchè penso che sia l’unico modo per crescere e migliorare.

Dott. Mattia Giacobone

Dott. Mattia Giacobone

Non basta essere bravi, bisogna essere i migliori!

Sono sempre stato uno sportivo, appassionato del gioco del calcio e questo mi ha aiutato ad intraprendere inizialmente la strada delle Scienze Motorie. Cammin facendo, mi sono appassionato a tutto ciò che riguarda il benessere della persona. In quest’ottica ho proseguito i miei studi dedicandomi all’osteopatia, e in seguito continuando ad approfondire le mie conoscenze attraverso una formazione continua. Oggi il lavoro mi permette di abbinare le mie 3 grandi passioni: l’Osteopatia, l’Insegnamento e il Calcio. Attualmente, infatti, esercito la professione di Osteopata, insegno presso INFROP (istituto nazionale per la formazione e la ricerca in osteopatia e posturologia) ed all’Università di Scienze Motorie di Pavia e  infine, alleno una squadra giovanile professionistica di calcio.

Dott. Daniele Dessì

Dott. Daniele Dessì

Il cervello, come qualunque entità al comando, cerca l’armonia. L’armonia neuronale è espressa come misura di congruenza tra le percezioni della mente e la vita di cui facciamo esperienza.

R. Kandel

Credo nella volontà;
Credo nelle scelte e nel determinare la propria vita;
Credo che i pensieri condizionino e modifichino la nostra vita;
Credo nelle scelte difficili, se sono quelle giuste ;
Credo che rivoluzionare la vita sia un atto di forza e coraggio e non di follia;
Credo che ci sia una grossa differenza tra una vita serena ed una felice;
Credo che spesso in fondo alla strada in discesa ci sia un fosso ad attenderci;
Credo che una vita in salita sia difficile, in salita si ma pur sempre più in alto;
Credo nell’onestà, nelle responsabilità,se non sono quelle altrui;
Credo che a volte le scelte fatte a vent’anni non possano essere giuste anche a trenta, quaranta o cinquanta;
Credo che l’infanzia e la famiglia ci formino, che le perdite importanti ci cambino e che una buona consapevolezza di noi ci possa aiutare ad invertire certi processi;
Credo spesso si scelgano le persone per colmare i nostri vuoti ma penso anche che dovrebbero oltre che colmare i vuoti, allargarci, che sia un amico, un insegnante o un donna;
Credo nella ragione, logica e nella gerarchia della nostra mente e credo nell’amore;
Credo anche che un figlio meriti un padre che ami, perché è solo amando che si insegna ad amare.
Sarò filosofico, romantico sognatore, ma io credo.